Ricetta n.2 – Dolcezza nel costruire i muscoli

IL GELATO PROTEICO, AFFOGATO E VARIEGATO

Sono orgogliosa di pubblicare questa mia ricetta elaborata su ispirazione di un sito di “istruzioni per l’uso”.

Ho trasformato una variante degli shake proteici in un gelato. Con i miei articoli ed il mio book voglio dimostrare che si può conciliare un fisico sportivo e muscoloso con un’alimentazione molto naturale, gustosa e fantasiosa, di semplice realizzazione e con il giusto apporto di integratori. Gli integratori, per raggiungere alcuni obiettivi, servono e basta, come serve una medicina per curare la fase acuta di una malattia. Con la natura “semplice” si fa davvero molto, ma non si fa tutto.

Voglio anche riconoscere un tributo alla ricerca scientifica, alla tecnologia, a chi si impegna per trasformare ciò che ci da la natura in prodotti di eccellenza per la nutrizione e farci raggiungere l’eccellenza in un momento specifico, non qualche giorno dopo.

Ci sono momenti in cui non si può rimandare. Il momento è quello e la forma deve essere quella. Punto.

Senza voler scomodare esempi di campioni e supereroi basterà fare due esempi alla portata di tutti: se dovete fare un viaggio di 600 km di notte per una emergenza e dovete evitare il colpo di sonno, dovrete prendere quegli integratori ed energy drink necessari a tenervi svegli oltre i vostri limiti “naturali”.

Che poi: di quali limiti stiamo parlando? Non è sempre la vostra Natura che si mette alla guida per arrivare in tempo a salutare in emergenza un amico?

Tornando agli integratori, scegliete quelli adatti al vostro allenamento, ricordando che quelli vegani si compattano maggiormente (effetto purè), quelli da proteine del latte formano una crema più diluita (effetto frullato). Sceglietelo possibilmente alla vaniglia, shekerate con latte di mandorla (dolce, denso e proteico) o di soya, aggiungete yoghurt intero (magari cremoso bianco) o yoghurt greco (il piu consigliato nelle diete per sportivi). Shakerati bene fino a creare una crema. Se volete aromatizzare ulteriormente il momento è questo. Potete aggiungere cannella, scaglie di cocco, scaglie di cioccolato fondente, granella di mandorle e nocciola con zucchero di cocco. Insomma, potete dare sfogo alla vostra fantasia e seguire il gusto, sempre con attenzione all’obiettivo: la proteina.

Mettete tutto in stampini per i dolci e mettete in frigo. Entro circa un’ora il vostro gelato sarà pronto e potrete affogarlo al caffè, composta di frutti di bosco, sbriciolata di frutta secca con aceto balsamico, arance e mele candite con cannella.

Insomma col gelato alla vaniglia come base potete davvero fare come volete e mangiare tutti i giorni un dolcetto proteico appagando il gusto e rispettando la necessità di crescita del vostro muscolo.

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s