Quali sono le controindicazioni correlate ad un consumo eccessivo di frullati di proteine? – BioTechUSA

Qui di seguito un articolo che contesto in vari punti alla luce della mia esperienza personale.

Concordo sui principi generali esposti del concetto di “integrazione” alimentare, ma non sulle singole critiche mosse ai frullati proteici.

Per esempio:

– non è vero che le feci diventano molli; (un paio di volte in 5 mesi);

– non è vero che si forma acidificazione patologica (anzi le proteine sono bilanciate ed è fondamentale a tal fine scegliere quelle di migliore qualità con integrazione di enzimi e probiotici);

– le quantità dichiarate sono assolutamente astratte. Per esempio in alcuni giorni io ho mangiato solo proteine con frutta e frutta secca e sono stata benissimo.

Termino qui. Concordo nel sostenere che la masticazione di cibo organico resta importante per un individuo sano (e non in stato vegetativo attaccato alla flebo) e che la nutrizione totale con proteine può avvenire per un periodo limitato di mesi. Questo tuttavia non perché il fisico abbia danni dall’uso delle proteine, ma perché il cibo organico è a sua volta una palestra per l’apparato digerente nel suo complesso, che deve rimanere in esercizio.

Quindi, con le proteine giuste sí può in realtà vivere molto a lungo e molto bene se ci si adatta a questo stile di nutrizione. Io a volte ho sbagliato proteine, quindi ho faticato ad adeguarmi. I costi delle proteine sono peraltro convenienti rispetto al cibo organico.

Qui di seguito L’articolo originale

***

Per prima cosa cosa bisogna dire che i frullati di proteine non sono stati ideati per sostituire dei pasti.
— Read on biotechusa.it/


Leave a Reply