Wild tobacco honey – Miele al tabacco selvatico from Asclepias Syriaca

To be updated

I recently tried in big quantities this honey and discovered a powerful relaxing effect on muscles and on pressure.

Pressure down, deep sleep, muscles relaxed.

Do not understand why they call it “wild tobacco“. The plant itself has nothing to do with tobacco. It originates from North America and selected as prohibited in Italy under the category “invasive exotic plants“. Incredible.

***

Ho recentemente provato il miele al tabacco selvatico. Ha effetti incredibili. Deriva dalla Asclepius Siriaca. Sto facendo ricerca. Questo articolo già spiega molte proprietà che ha.

Io ho notato un forte abbassamento di pressione e un generale effetto miorilassante.

Bisogna ricordare che io assumo sempre grandi quantità di cibo. Per notare questi effetti, ne ho assunto circa 10 cucchiaini.

Si conferma comunque l’importanza del miele puro come integratore invece che come banale dolcificante alternativo allo zucchero.

**

Full article in Italian

Asclepias syriaca – piante Innovative
— Read on www.pianteinnovative.it/asclepias-syriaca/

“Edibilità 5/5: i fiori sono ricchi in nettare, i giovani virgulti sono un sostituto   dell’asparago, i frutti si possono consumare ancora immaturi (2-4 cm) in soffritto   o bolliti, dai semi si può ottenere un olio commestibile.

Proprietà curative 2/5: la radice bollita ha proprietà diaforetiche, diuretiche,   emetiche, espettoranti e purgative; il lattice delle foglie viene usato come   cicatrizzante e contro i reumatismi; gli indiani d’America utilizzavano l’infuso   della radice come contraccettivo temporaneo.

Curiosità: fa parte di un genere ancora poco   conosciuto di piante. I fiori sono ricchi di   nettare da cui si può trarre bollendoli una   specie di miele. È chiamata in inglese   “milkweed” cioè erba del latte a causa delle   foglie e dei gambi che producono un lattice   trasformabile in gomma o in colla. I frutti   ben maturi vengono usati nei giubbotti di   salvataggio, e per assorbire l’olio dal mare,   oltre che come elemento decorativo. Dal   fusto si ottiene una fibra di media qualità.   L’Asclepias syriaca viene chiamata volgarmente la “pianta dei pappagalli” per i suoi frutti piumati somiglianti a pappagallini. I frutti essiccati si possono usare come elemento decorativo.”


Leave a Reply